Al Treefolk’s si inizia con la Good Morning cocktail

Nasce la “Good Morning Cocktail” firmata da Michele Ferruccio. L’idea è quella di portare in Italia lo stile anglossasone che dalle ore 11:00 del mattino predilige il consumo di cocktail, birre e bollicine.

Di recente apertura, il Treefolk’s Public House, situato in Viale Trastevere 192, strizza l’occhio nel panorama romano : un pub all’atmosfera British che unisce una cucina gourmet curata dallo chef Valerio Mattacini, un cask bar con 12 birre in pompa, 8 on the tap e infine 600 etichette di whisky.

Treefolk’s Public House, la “Good Morning Cocktail”

Le ultime restrizioni governative hanno cambiate le abitudine di consumo di cocktail, spingendo Michele Ferruccio ad ideare una nuova drink list che si evolve e si adatta ai diversi momenti della giornata.

La “Good Morning Cocktail” propone sei tipologie di Bloody Mary e diversi Low alcohol, cocktail a bassa gradazione alcolica a base di caffè, estratti, prosecco e fermentati.

Chi è Michele Ferruccio

Michele Ferruccio, classe ’91, ha la passione dell’ospitalità nel DNA e l’occhio per i dettagli. I suoi genitori, proprietari e gestori di un bar in un piccolo paese della Basilicata, li trasmettono sin da piccolo l’amore per questo lavoro. Da sua madre impara cosa significa la parola “accoglienza”, e soprattutto capisce l’importanza del rapporto con il cliente. Dopo aver conseguito il diploma in disegnatore di design d’interni Michele si trasferisce a Roma per intraprendere gli studi in Scienze del Turismo. Ma presto lascia i studi per seguire la sua passione per l’Hospitality Management.

“Il mio concetto di bar è molto legato al concetto di Hospitality, il cliente è sempre al centro di tutto, nel servizio, nella scelta del menu sia food che drink. Posso definire la mia drink list elegante, pulita, con zero waste, minimalista con influenze dalla pop art”, dice Michele Ferruccio.

Inizia a lavorare come commis, poi come cameriere e in poco tempo, dopo un corso in mixology decide di intraprendere la strada per diventare barman. Da lì a poco, inizia a viaggiare per l’Europa e in Italia, specializzandosi attraverso Workshop, Masterclass, Competition e fiere nel settore dell’Ho.re.ca. Dopo Ru.De, Sheket, Music Inn e Zuma, arriva al Treefolk’s Public House, dove ricopre il ruolo di Food and Beverage Manager, basando il suo lavoro sulla ricerca di nuove tecniche e nella selezione di eccellenti materie prime.

6 tipologie di bloody Mary da assaggiare al Treefolk’s Public House

Alberto Blasetti / www.albertoblasetti.com

Si dice che il Bloody Mary sia uno dei migliori drink da bere la mattina. A base di succo di pomodoro e vodka, arricchito con spezie piccanti (Tabasco o la Salsa Worcestershire), la sua ricetta originale è anche molto facile da preparare in casa.

Esistono tante varianti del Bloody Mary e al Treefolk’s è possibile assaggiarne ben sei tipologie. C’è quello con la Tequila, un altro col Whisky, e persino quello dal gusto più esotico a base di nettare di mango e tropical bloody mix. E poi c’è anche quello più azzardato, forse il mio preferito, lo Scotch and blood, a base di succo di pomodoro, brodo d’anatra e una piccola porzione di scotch scozzese, Johnnie Walker Black.

I cocktail “Low alcohol”

La nuova drink list presenta anche una sezione di cocktail a basso contenuto di alcol in volume. Tra i Low alcohol, c’è la rivisitazione del Mimosa, il Welcome Mimosa, un cocktail elegante e leggero a base di spremuta d’arancia, zenzero, bergamotto e aggiunta di prosecco.

Più fresco e rinfrescante, c’è l’Exotic, un mojito dal gusto gassato grazie alla fermentazione di menta e zenzero, aggiunto al Jonnie Walker Black Label. Oppure potete scegliere il Real Punch, una bevanda a bassa gradazione alcolica a base di spezie e sidro alla frutta.

Cocktail a base di speciality coffee al Treefolk’s

Un’altra grande novità della drink list è il Cold Brew Bourbon, un cocktail che unisce il mondo dello Speciality Coffee e della miscelazione. Il whiskey viene lavorato come un Cold Brew coffee, ossia attraverso una percolazione a freddo, lasciando filtrare attraverso il caffè di origine etiopica e successivamente mescolato alla dolcezza dello sciroppo di zucchero e degli aromi alla banana. Un drink che dona la giusta carica al mattino oppure consigliato a fine pasto.

Parlando di caffè, non poteva mancare l’intramontabile Espresso Martini, rivisitato e diventato un Cremini Martini. Un drink scomposto e interattivo la cui preparazione si conclude al tavolo. Al cliente verrà servito un vassoio con una teiera contenente un liquore a base di caffè e whisky home made, due bicchieri con ghiaccio, una porzione di crema di caffè e una Moka.

Cocktail analcolici

Se però l’alcol non è di vostro gradimento, che siete minorenni, che dovete guidare o siete astemi, la drink list lascia spazio anche ai cocktail no alcohlic, come il Fake Fizz a base seedlip, zucchero, limone spremuto e soda Perrier (n.b.: Il seedlip è il primo distillato analcolico ottenuto seguendo metodi antichi, le cui radici ed erbe utilizzate per aromatizzare questa bevanda provengono dalla campagna inglese).

Nota complementari

Ottima notizia. Tutti i cocktail del Treefolk’s Public House sono da asporto e in delivery. Il packaging utilizzato è il vetro o la lattina, e tutto viene preparato in modo espresso poco prima della consegna.

Contatti

Treefoolk’s Public House
Viale Trastevere 192
00153 Roma
Tel. +39 0687656024
https://www.treefolkspublichouse.com/

Laetitia CHAILLOU

Laetitia Chaillou, classe 86, origine francese espatriata a Roma, trilingue. Ha lavorato per 5 anni nel settore giuridico e politico in Francia prima di dedicarsi alla sua passione per la comunicazione e digitale.

Influencer/Digital Content Creator (@parisianinrome). Ha collaborato con numerose aziende tra cui Hendrick’s Gin, Saint Germain, Champagne Mumm, Villa Massa, Pommery Champagne. E' stata brand ambassador per Samsung Italia.

Sportiva, curiosa, indipendente, Laetitia è sempre pronta a ogni sfida.

Articoli consigliati

2 commenti

  1. […] alla cena. Nel dehors sarà possibile prenotare e scegliere dal menù alla carta. Oltre alla drink list del mattino di Michele Ferruccio, con un basso grado alcolico, saranno presenti nuovi drink miscelati con le […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *