Come funziona la Diageo Reserve World Class 2021

Giunta alla 11esima edizione, La Diageo Reserve World Class si conferma la più ambita e prestigiosa competizione di cocktail a livello mondiale. Sin dalla sua prima edizione nel 2009, il concorso ha svolto un ruolo importante nel trasformare e plasmare la cultura della mixology. Da allora, più di 300.00 bartender da tutto il mondo sono stati ispirati, formati e supportati da World Class. È anche considerata una delle principali fonti di istruzione per i baristi che mette alla prova conoscenza, tecnica, competenza, talento, creatività, carisma, e padronanza dietro al bancone.

Quest’anno il trend protagonista della gara riguarda la salvaguardia delle api sulla terra. I finalisti devono proporre un cocktail con un impatto ambientale positivo improntato a un forte senso di sostenibilità e responsabilità ecologica, dalla preparazione fino alla scelta degli ingredienti. Chi avrà le carte in regola per vincere la World Class 2021 ?

Le fasi della Diageo Reserve World Class

Fase 1 (21 settembre 2020 al 15 dicembre 2020). La partecipazione prevede l’iscrizione online sul sito www.theworldclass.com. Selezionare il paese della competition. Scegliere uno dei due moduli (J. Walker o Tanqueray Ten), e inserire la ricetta definitiva di partecipazione alla contest.

Fase 2. Sono stati già selezionati 50 bartenders, suddivisi in team capitanati dai migliori esponenti della mixology italiana (Patrick Pistolesi, Tommy Colonna, Matteo di Ienno, Edoardo Nono e Giovanni Bologna). Il ruolo di questi coach è di accompagnare i candidati durante tutto il percorso della competizione offrendo suggerimenti, consigli, trasmettendo il proprio know-how e le varie tecniche per prepararsi alla gara. I selezionati hanno fino al 22 febbraio per mandare la loro presentazione in PowerPoint.

In un secondo step – via Zoom- avranno a disposizione 10 minuti per esporre il loro studio a proposito del cocktail.

Secondo fase. Entro i primi di marzo, la giuria di esperti Diageo selezionerà i 25 semifinalisti che parteciperanno alla fase successiva.

La finale italiana. A metà aprile, 10 finalisti si sfideranno a colpi di jigger, shaker e bar spoon ma solo uno si aggiudicherà il titolo come miglior bartender italiano. Il vincitore potrà accedere alla finale globale di World Class, che sarà ovviamente su base mondiale.

Global Final World Class 2021. Quest’anno la finale globale si terrà a Madrid, in Spagna. Durante il mese di luglio verrà scelto il nuovo vincitore mondiale in un evento multiformato unico.

Diageo World Class e Ketel One | Bee sustainable – Bee positive

Le api occupano un ruolo importantissimo nella catena alimentare del pianeta contribuendo in maniera decisiva anche all’economia generale (oltre 265 miliardi annui). Eppure, da qualche anno assistiamo a un lento ma inesorabile declino del numero di api a livello globale dovuto al cambiamento climatico, l’uso di pesticidi, all’agricoltura industriale, i parassiti e alla perdita di biodiversità.

Per questo motivo, è stato scelto KetelOne, uno dei brand più importanti di Diageo Reserve che negli anni ha sposato appieno la filosofia dell’ ecosostenibilità e di “chilometro zero”. Il focus di quest’anno è basato sul miele, l’ambiente e l’aiutare le popolazioni delle api. Con il progetto “Bee Positive” è richiesto al barman di avere un approccio coerente ma diverso – creativo – di avere un’elasticità mentale e di rendere la sua attività simile a quella di un alveare partendo da un nucleo centrale che si espanda coerentemente a partire da centro.

L’obiettivo è quello di mostrare che con un piccolo gesto si può portare avanti un cambiamento concreto nel proprio ambiente lavorativo.

Le caratteristiche del Ketel One Cocktail

Il cocktail “Bee Positive” da presentare dovrà rispettare alcune prerogative :

  • Usare un minimo di due componenti “local” per il cocktail,
  • Integrare gli ingredienti in un cocktail di qualsiasi stile,
  • Usare Ketel One come base,
  • Tutti gli ingredienti, aromi, artigianato e produzioni devono venire da un raggio ipotetico di 7 km dal proprio bar o dall’abitazione (distanza che le api possono coprire);
  • E’ obbligatorio l’utilizzo del miele o derivato nella ricetta come uno dei 2 ingredienti local (polline, papa reale, cera d’api, etc). Non necessariamente dentro il drink, ma può essere presente in svariate modalità come per esempio in garnish, infusione o parte dolcificante.

A proposito di Diageo Italia

Diageo Italia è una delle aziende leader mondiale nel settore delle bevande alcoliche con un ricco e prestigioso portfolio di marchi : Johnnie Walker, Ketel One, Crown Royal, J&B, Buchanan’s e Windsor whisky, le vodke Smirnoff, Cîroc, Captain Morgan, Baileys, Don Julio, Tanqueray e Guinness.

Laetitia CHAILLOU

Laetitia Chaillou, classe 86, origine francese espatriata a Roma, trilingue. Ha lavorato per 5 anni nel settore giuridico e politico in Francia prima di dedicarsi alla sua passione per la comunicazione e digitale.

Influencer/Digital Content Creator (@parisianinrome). Ha collaborato con numerose aziende tra cui Hendrick’s Gin, Saint Germain, Champagne Mumm, Villa Massa, Pommery Champagne. E' stata brand ambassador per Samsung Italia.

Sportiva, curiosa, indipendente, Laetitia è sempre pronta a ogni sfida.

Articoli consigliati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *